Home / Schemi uncinetto: tante idee stupende per creare veri capolavori / Bikini fatto a mano: schema slip all’uncinetto

Bikini fatto a mano: schema slip all’uncinetto

Chiusura-slip-all'uncinetto

La seconda parte dello schema bikini è quello dello schema slip all’uncinetto, una versione alternativa della solita mutandina a triangolo con i laccetti laterali.

Ieri vi ho postato lo schema del reggiseno all’uncinetto che, a contrario di questo slip, si tratta di uno schema piuttosto diffuso ed utilizzato. Lo slip che vedete in foto, invece, è al 100% una mia creazione. Il mese scorso sono stata contattata da un ragazzo che voleva fare un bel regalo alla sua compagna e mi ha presentato la foto di un modello di costume da bagno realizzato da una famosa casa di moda. Io l’ho reinterpretato a modo mio, aggiungendo una chiusura ai lati che la versione originale non aveva, in modo che si possa utilizzare anche il normale cotone per la lavorazione, dato che quello elastico è di difficile reperimento.

Lo schema slip all’uncinetto che trovate in questo articolo è per un modello a vita bassa e poco sgambato. È raccomandabile avere già un minimo di esperienza nelle lavorazioni all’uncinetto in quanto lo schema che segue è abbastanza complesso e più richiedere alcune modifiche in base alle proprie necessità. Cercherò comunque di fornirvi tutte le istruzioni necessarie e più dettagliate possibili, così che riusciate a capire quali modifiche apportare per ottenere il risultato desiderato.

La lavorazione dello slip viene realizzata in diversi step:

Bikini fatto a mano: schema slip all’uncinetto

Materiali

  • cotone bianco
  • uncinetto 2,5
  • ago da lana

Abbreviazioni

cat – catenella

pb – punto basso

mpa – mezzo punto alto

Schema slip all’uncinetto

1 – La fascia

Misurare la circonferenza dei fianchi e sottrarre, da quel numero, 10 cm. Dividere poi il numero rimanente per due, si ottiene così la lunghezza della fascia che andrà lavorata per la parte anteriore. Per quella posteriore, invece, aggiungere i 10 cm che abbiamo tolto all’inizio.

Esempio: se la circonferenza è di 90 cm, sottraendo 10 cm otteniamo 80 cm. Dividendo 80 x2 abbiamo 40 cm che sarà la lunghezza che dovremo ottenere per la fascia anteriore. 40 cm della fascia anteriore più i 10 cm che abbiamo sottratto prima diventano 50 cm e sono la lunghezza della fascia posteriore.

Il primo passaggio è dunque quello di avviare le catenelle e riprenderle con il mezzo punto alto. Al termine del primo passaggio dovremo quindi ottenere una striscia lunga 40 cm (nel mio caso, voi ovviamente adattate le misure a quelle che sono le vostre). Il problema è che se avviamo una catena lunga 40 cm, quando la riprenderemo con il mezzo punto alto, ce la ritroveremo più corta di circa 1/4 o poco più. Io ho risolto facendo una catena lunga 40 cm e aggiungendo ad essa altre 30 catenelle. In questo modo riprendendo la catena iniziale con il mezzo punto alto, ho ottenuto una fascia esattamente di 40 cm. Voi dovrete fare un po’ di prove per capire quale sia la vostra mano, dato che ciascuna di noi lavora diversamente con lo stesso tipo di filato e lo stesso uncinetto.

Per completare la fascia, eseguite 9 righe a mpa lasciando 2 catenelle volanti ogni volta che girate il lavoro. Lavorare ancora a mpa la decima riga, arrivando al centro esatto della fascia. Fare 1 catenella volante, saltare il punto centrale e riallacciarsi al punto successivo, continuando a lavorare a mpa. Dovrete ottenere una fascia di circa 5 cm.

Ripetete lo stesso procedimento anche per la fascia posteriore, ricordandovi di aggiungere i famosi 10 cm rispetto a quella anteriore.

2- Il triangolo – Parte frontale

Riga 1: Puntare l’uncinetto nella catenella volante al centro della fascia e lavorarci 7 mpa

Bikini fatto a mano: schema slip all’uncinetto

Fare quindi un punto bassissimo  nella maglia successiva del giro precedente e un altro punto bassissimo in quello successivo. Girare il lavoro senza fare catenelle volanti.

Bikini fatto a mano: schema slip all’uncinetto

Riga 2: Lavorare 2 mpa nel primo mpa del giro precedente, 2 mpa, 3 mpa nel mpa successivo, 2 mpa, 2 mpa nell’ultimo mpa. Fare quindi un punto bassissimo  nella maglia successiva del giro precedente e un altro punto bassissimo in quello successivo. Girare il lavoro senza fare catenelle volanti.

Bikini fatto a mano: schema slip all’uncinetto

Riga 3: Lavorare 2 mpa nel primo mpa del giro precedente, 4 mpa, 3 mpa nel mpa successivo, 4 mpa, 2 mpa nell’ultimo mpa. Fare quindi un punto bassissimo  nella maglia successiva del giro precedente e un altro punto bassissimo in quello successivo. Girare il lavoro senza fare catenelle volanti.

Riga 4: Lavorare 2 mpa nel primo mpa del giro precedente, 6 mpa, 3 mpa nel mpa successivo, 6 mpa, 2 mpa nell’ultimo mpa. Fare quindi un punto bassissimo  nella maglia successiva del giro precedente e un altro punto bassissimo in quello successivo. Girare il lavoro senza fare catenelle volanti.

Riga 5: Lavorare 2 mpa nel primo mpa del giro precedente, 8 mpa, 3 mpa nel mpa successivo, 8 mpa, 2 mpa nell’ultimo mpa. Fare quindi un punto bassissimo  nella maglia successiva del giro precedente e un altro punto bassissimo in quello successivo. Girare il lavoro senza fare catenelle volanti.

Riga 6: Lavorare 2 mpa nel primo mpa del giro precedente, 10 mpa, 3 mpa nel mpa successivo, 10 mpa, 2 mpa nell’ultimo mpa. Fare quindi un punto bassissimo  nella maglia successiva del giro precedente e un altro punto bassissimo in quello successivo. Girare il lavoro senza fare catenelle volanti.

Riga 7: Lavorare 2 mpa nel primo mpa del giro precedente, 12 mpa, 3 mpa nel mpa successivo, 12 mpa, 2 mpa nell’ultimo mpa. Fare quindi un punto bassissimo  nella maglia successiva del giro precedente e un altro punto bassissimo in quello successivo. Girare il lavoro senza fare catenelle volanti.

Riga 8: Lavorare 2 mpa nel primo mpa del giro precedente, 14 mpa, 3 mpa nel mpa successivo, 14 mpa, 2 mpa nell’ultimo mpa. Fare quindi un punto bassissimo  nella maglia successiva del giro precedente e un altro punto bassissimo in quello successivo. Girare il lavoro senza fare catenelle volanti.

Riga 9: Lavorare 2 mpa nel primo mpa del giro precedente, 16 mpa, 3 mpa nel mpa successivo, 16 mpa, 2 mpa nell’ultimo mpa. Fare quindi un punto bassissimo  nella maglia successiva del giro precedente e un altro punto bassissimo in quello successivo. Girare il lavoro senza fare catenelle volanti.

Riga 10: Lavorare 2 mpa nel primo mpa del giro precedente, 18 mpa, 3 mpa nel mpa successivo, 18 mpa, 2 mpa nell’ultimo mpa. Fare quindi un punto bassissimo  nella maglia successiva del giro precedente e un altro punto bassissimo in quello successivo. Girare il lavoro senza fare catenelle volanti.

Riga 11: Lavorare 2 mpa nel primo mpa del giro precedente, 20 mpa, 3 mpa nel mpa successivo, 20 mpa, 2 mpa nell’ultimo mpa. Fare quindi un punto bassissimo  nella maglia successiva del giro precedente e un altro punto bassissimo in quello successivo. Girare il lavoro senza fare catenelle volanti.

Riga 12: Lavorare 2 mpa nel primo mpa del giro precedente, 22 mpa, 3 mpa nel mpa successivo, 22 mpa, 2 mpa nell’ultimo mpa. Fare quindi un punto bassissimo  nella maglia successiva del giro precedente e un altro punto bassissimo in quello successivo. Girare il lavoro senza fare catenelle volanti.

Riga 12: Lavorare 2 mpa nel primo mpa del giro precedente, 24 mpa, 3 mpa nel mpa successivo, 24 mpa, 2 mpa nell’ultimo mpa. Fare quindi un punto bassissimo  nella maglia successiva del giro precedente e un altro punto bassissimo in quello successivo. Girare il lavoro senza fare catenelle volanti.

Riga 13: Lavorare 2 mpa nel primo mpa del giro precedente, 26 mpa, 3 mpa nel mpa successivo, 26 mpa, 2 mpa nell’ultimo mpa. Fare quindi un punto bassissimo  nella maglia successiva del giro precedente e un altro punto bassissimo in quello successivo. Girare il lavoro senza fare catenelle volanti.

Riga 14: Lavorare 2 mpa nel primo mpa del giro precedente, 28 mpa, 3 mpa nel mpa successivo, 28 mpa, 2 mpa nell’ultimo mpa. Fare quindi un punto bassissimo  nella maglia successiva del giro precedente e un altro punto bassissimo in quello successivo. Girare il lavoro senza fare catenelle volanti.

Riga 15: Lavorare 2 mpa nel primo mpa del giro precedente, 30 mpa, 3 mpa nel mpa successivo, 30 mpa, 2 mpa nell’ultimo mpa. Fare quindi un punto bassissimo  nella maglia successiva del giro precedente e un altro punto bassissimo in quello successivo. Girare il lavoro senza fare catenelle volanti.

Riga 16: Lavorare 2 mpa nel primo mpa del giro precedente, 32 mpa, 3 mpa nel mpa successivo, 32 mpa, 2 mpa nell’ultimo mpa. Fare quindi un punto bassissimo  nella maglia successiva del giro precedente e un altro punto bassissimo in quello successivo. Girare il lavoro senza fare catenelle volanti.

Riga 17: Lavorare 2 mpa nel primo mpa del giro precedente, 34 mpa, 3 mpa nel mpa successivo, 34 mpa, 2 mpa nell’ultimo mpa. Fare quindi un punto bassissimo  nella maglia successiva del giro precedente e un altro punto bassissimo in quello successivo. Girare il lavoro senza fare catenelle volanti.

Riga 18: Lavorare 2 mpa nel primo mpa del giro precedente, 36mpa, 3 mpa nel mpa successivo, 36 mpa, 2 mpa nell’ultimo mpa. Fare quindi un punto bassissimo  nella maglia successiva del giro precedente e un altro punto bassissimo in quello successivo. Girare il lavoro senza fare catenelle volanti.

Riga 19: Lavorare 2 mpa nel primo mpa del giro precedente, 38 mpa, 3 mpa nel mpa successivo, 38 mpa, 2 mpa nell’ultimo mpa. Fare quindi un punto bassissimo  nella maglia successiva del giro precedente e un altro punto bassissimo in quello successivo. Chiudere il lavoro e tagliare il filo.

Riga 20: saltare 20 mpa, puntare l’uncinetto sul mpa successivo e lavorare successivamente 2 punti bassissimi e 3 pb, 16 mpa, 3 mpa nel mpa successivo, 16 mpa, 3 pb, 2 punti bassissimi.

Riga 21: saltare 10 mpa, puntare l’uncinetto sul mpa successivo e lavorare successivamente 2 punti bassissimi e 3 pb, 7 mpa, 3 mpa nel mpa successivo, 7 mpa, 3 pb, 2 punti bassissimi.

Parte posteriore

Ripetere lo schema della parte frontale fino alla riga 19.

Riga 20: Lavorare 2 mpa nel primo mpa del giro precedente, 40 mpa, 3 mpa nel mpa successivo, 40 mpa, 2 mpa nell’ultimo mpa. Fare quindi un punto bassissimo  nella maglia successiva del giro precedente e un altro punto bassissimo in quello successivo. Girare il lavoro.

Riga 21: Lavorare 2 mpa nel primo mpa del giro precedente, 42 mpa, 3 mpa nel mpa successivo, 42 mpa, 2 mpa nell’ultimo mpa. Fare quindi un punto bassissimo  nella maglia successiva del giro precedente e un altro punto bassissimo in quello successivo. Girare il lavoro.

Riga 22: Lavorare 2 mpa nel primo mpa del giro precedente, 44 mpa, 3 mpa nel mpa successivo, 44 mpa, 2 mpa nell’ultimo mpa. Fare quindi un punto bassissimo  nella maglia successiva del giro precedente e un altro punto bassissimo in quello successivo. Girare il lavoro.

Riga 23: Lavorare 2 mpa nel primo mpa del giro precedente, 46 mpa, 3 mpa nel mpa successivo, 46 mpa, 2 mpa nell’ultimo mpa. Fare quindi un punto bassissimo  nella maglia successiva del giro precedente e un altro punto bassissimo in quello successivo. Girare il lavoro.

Riga 24: Lavorare 2 mpa nel primo mpa del giro precedente, 48 mpa, 3 mpa nel mpa successivo, 48 mpa, 2 mpa nell’ultimo mpa. Fare quindi un punto bassissimo  nella maglia successiva del giro precedente e un altro punto bassissimo in quello successivo. Girare il lavoro.

Riga 25: Lavorare 2 mpa nel primo mpa del giro precedente, 50 mpa, 3 mpa nel mpa successivo, 50 mpa, 2 mpa nell’ultimo mpa. Fare quindi un punto bassissimo  nella maglia successiva del giro precedente e un altro punto bassissimo in quello successivo. Girare il lavoro.

Riga 26: Lavorare 2 mpa nel primo mpa del giro precedente, 52 mpa, 3 mpa nel mpa successivo, 52 mpa, 2 mpa nell’ultimo mpa. Fare quindi un punto bassissimo  nella maglia successiva del giro precedente e un altro punto bassissimo in quello successivo. Girare il lavoro.

Riga 27: Lavorare 2 mpa nel primo mpa del giro precedente, 54 mpa, 3 mpa nel mpa successivo, 54 mpa, 2 mpa nell’ultimo mpa. Fare quindi un punto bassissimo  nella maglia successiva del giro precedente e un altro punto bassissimo in quello successivo. Girare il lavoro.

Riga 28: Lavorare 2 mpa nel primo mpa del giro precedente, 56 mpa, 3 mpa nel mpa successivo, 56 mpa, 2 mpa nell’ultimo mpa. Fare quindi un punto bassissimo  nella maglia successiva del giro precedente e un altro punto bassissimo in quello successivo. Chiudere il lavoro e tagliare il filo.

3 – La parte inferiore

La parte inferiore dello slip è un rettangolo che congiunge la parte frontale a quella posteriore. Più la parte inferiore sarà lunga e più il costume verrà sgambato e a vita alta, viceversa se si fa una parte inferiore più corta, il costume risulta a vita bassa e più coprente sui lati. Io ho optato per la seconda opzione.

La parte terminale del lato frontale e posteriore dello slip è a punta, il che significa che per poterli connettere tramite un rettangolo, è necessario prima di tutto renderli dritti. Per fare ciò bisogna giocare sulle altezze dei punti, usando i punti più alti sui bordi e quelli bassi mano a mano che ci si avvicina alla punta.

Per la parte frontale

Riga 1: a 9 punti dalla parte più alta del triangolo, puntare l’uncinetto e attaccare il filo. Fare due catenelle e un punto alto nella stessa maglia, fare altri 2 punti alti, 3 mezzi punti alti, 2 punti bassi e 2 punti bassi sulla punta del triangolo. Continuare sul lato opposto facendo ancora 2 punti bassi sulle 2 maglie successive, 3 mezzi punti alti e 3 punti alti. Girare il lavoro

Riga 2: procedere senza aumenti. 3 cat, saltare il primo pa, 2 pa, 3 mpa, 2 pb, 2 punti bassissimi, 2 pb, 3 mpa, 2 pa. Girare il lavoro.

Riga 3: procedere senza aumenti. 2 cat, saltare il primo pa, 3 mpa, 3 pb, 2 punti bassissimi, 3 pb, 3 mpa. Girare il lavoro

A questo punto dovreste riuscire a lavorare a mpa ottenendo una riga dritta senza più punte né necessità di aumenti e diminuzioni. Se così non fosse, continuate a giocare sulle altezze adattando il lavoro alle vostre necessità.

Righe 4-8: 2 cat, 14 mpa.

Per la parte posteriore

Seguire lo stesso procedimento per la parte frontale ma partendo da 13 maglie dal centro. Dopo aver fatto un aumento al centro nel primo giro, continuate con le diminuzioni finché arriverete ad ottenere 14 maglie, il numero che vi serve per poter cucire le parti frontale e posteriore assieme.

Una volta che avete ottenuto una riga dritta anche per la parte posteriore, eseguite 4 righe a mezzo punto alto.

Cucite assieme le due parti e provate ad indossare lo slip per verificare se l’altezza corrisponde a ciò che vi serve. Se risulta un po’ troppo a vita bassa, scucite e aggiungete qualche altra riga alla parte inferiore dello slip.

 Rifinitura

Riprendete l’intero slip a punto gambero. Una volta terminato, tagliare il filo. Piegare circa 2 cm dei 4 lati delle 2 fasce dello slip, creando 4 occhielli dentro i quali faremo passare i laccetti.

Per i laccetti, avviate 250 catenelle e riprendetele a punto bassissimo. Tagliate il filo e con l’ago nascondetelo all’interno delle maglie. Infilate i laccetti dentro gli occhielli per chiudere lo slip, facendo in modo che il fiocco resti in basso.

Bikini fatto a mano: schema slip all’uncinetto

Et voilà, lo slip è terminato!

Questo slip, assieme al reggiseno all’uncinetto, completa il set del bikini all’uncinetto.

Bikini fatto a mano: schema slip all’uncinetto

Ci tengo a precisare, ancora una volta, che questo schema è di mia creazione. Non ho avuto modo di riprenderlo per apportare eventuali perfezionamenti quindi, se avete dei suggerimenti o delle modifiche che pensate possano essere utili alle altre lettrici, lasciate pure un commento in fondo all’articolo. Provvederò poi io stessa, eventualmente, ad effettuare le correzioni o le modifiche all’articolo.

Un abbraccione a tutte e buon lavoro!

About Carla Medda

3 commenti

  1. scusa ma la parte frontale dello slip è impossibile che venga così perchè rimangono sempre dei mpa alla fine dell'archetto e se li completo con le maglie bassissime non mi esce quel disegno

    • maria gabrieli

      sto facendo lo slip sono arrivata alla 19 riga dopo non riesco a capire cosa devo fare mi potresti aiutarmi con tutorial grazie

  2. Ciao Carla, mi chiamo Nancie e vorrei sapere come fare riga 20 per la parte frontale. Non capisco che devo fare quando dici “2 punti bassissimi e 3 pb”. Questo vuol dire fare cosi’ nello stesso punto mpa o nei punti successivi? Grazie mille!!! 🙂

Lascia un commento