Latest Posts

    Riciclo creativo: la borsa di jeans

    by Carla Medda

    La prima volta che ho sentito parlare di riciclo creativo è stato non troppo tempo fa su uno dei blog che seguo più abitualmente, e sono rimasta sbalordita dalla marea di cose che si può ricavare da vecchi oggetti dimenticati negli armadi e ormai in disuso.
    A sentire la parola “riciclo” probabilmente qualcuno di voi storcerà il naso, siamo stati abituati a buttar via tutto e ricomprare al minimo cedimento o segno di invecchiamento dell’oggetto. Praticamente viviamo in un mondo in cui tutto è usa e getta!

    0 FacebookPinterestWhatsappEmail
  • Fai-da-te: manichino per cappelli

    by Carla Medda

    Non sono mai stata troppo costante nelle mie passioni, per me sono come le ciliegie: una tira l’altra!
    Così passo da un’attività ad un’altra che attira la mia attenzione con un battito di ciglia, eppure ultimamente mi sono focalizzata quasi esclusivamente sulla creazione di cappelli colorati per bimbi.

    Ma come si suol dire, il lupo perde il pelo ma non il vizio e scattando qualche foto ai lavori finiti, mi è venuto in mente che potrebbero essere maggiormente valorizzati se indossati da qualcuno. Le mie bimbe potrei anche sfruttarle di tanto in tanto (che mamma snaturata che sono!), ma sono così belle che l’attenzione ricadrebbe su di loro piuttosto che sull’oggetto vero e proprio.

    0 FacebookPinterestWhatsappEmail
  • Ancora un cappellino! Strano eh? Non posso resistere nel vedere i pupi con indosso una di queste colorate cuffiette, sono davvero tenerissimi…

    Questo mi è stato “commissionato” da un’amica qualche giorno fa durante la mia visita in Sardegna. Ha avuto una splendida bimba appena un mese fa e vedendo quello che stavo già realizzando per un altro bimbo mi ha subito chiesto di averne uno per sua figlia. Le ho fatto vedere qualche foto su internet e lei ha scelto una cuffietta splendida con un bel fiore sul lato. Sfortunatamente per quel cappellino non esisteva un pattern gratuito quindi sono andata un po’ ad occhio, cambiando anche un po’ la conformazione del fiore.

    0 FacebookPinterestWhatsappEmail
  • Cappello da Orso panda all’uncinetto

    by Carla Medda

    Da pochi giorni io e le mie due bimbe siamo tornate da un viaggio in Sardegna. Il fine di questo viaggio, ahimé, non era di piacere, ma è stato comunque splendido passare un po’ di tempo assieme ai miei genitori e ai miei parenti più cari.

    Casualmente, la mia visita è capitata appena dopo un lietissimo evento e di questi tempi un po’ grigi non esistono notizie più belle. Una carissima amica ha avuto un bimbo splendido circa un mese fa e fortunatamente ho potuto cogliere l’occasione per farle visita.

    0 FacebookPinterestWhatsappEmail
  • E’ sempre la solita storia, mano a mano che le date importanti si avvicinano sale anche la nostra ansia per trovare il regalo perfetto, che sia originale e al tempo stesso apprezzato.

    E allora ecco le corse nei centri commerciali o le forsennate ricerche su internet di un’idea, anche la più piccola, che possa funzionare. Non sempre però un regalo costoso riscuote il successo che ci saremmo aspettati, c’è sempre il rischio che non incontri il gusto della persona a cui viene donato o che possa non cogliere il messaggio che quell’oggetto vorrebbe far passare.

    Perché quindi non regalare semplicemente il messaggio?

    0 FacebookPinterestWhatsappEmail
  • Cappello Angry Birds all’uncinetto

    by Carla Medda

    Nei giorni scorsi mi è venuta una gran voglia di fare cappellini per l’inverno. Sul web si trovano una marea di pattern molto simpatici tra i quali spiccano i famosissimi “animal hats”, cappellini per bimbi a forma di animali di vario genere, con o senza paraorecchie.

    Ne ho scaricati tantissimi e ho tanta voglia di provarli tutti ma, come mio solito fare, ho deciso di inaugurare questo attacco d’arte chiedendo a mia figlia quale fosse il suo preferito e promettendole che glielo avrei confezionato in giornata.

    0 FacebookPinterestWhatsappEmail